10 Approfondimenti sulla mente del design di Philippe Starck

10 Approfondimenti sulla mente del design di Philippe Starck
Google+
Tumblr
Pinterest

Philippe Starck è uno dei designer più prolifici del nostro tempo. Ha trasformato la sua mano praticamente in tutto quello che c'è, dagli hotel, ristoranti, bar e club, ai mobili, alle stoviglie, ai bagagli, alle cucine e persino alla nutrizione. Spesso considerato il cattivo ragazzo del design, Starck è noto per la sua arguta reinterpretazione di oggetti di uso quotidiano e chiunque abbia avuto il piacere di trovarsi nella stessa stanza come lui lo troverà senza dubbio estremamente coinvolgente e decisamente divertente.

noscollections ha avuto il piacere di incontrare Monsieur Starck alcune settimane fa a Berlino alla prima mondiale della sua ultima collezione di bagni per Axor. Tenuto all'E-Werk, il lancio di Axor Starck Organic è stato un affare elaborato che ha visto Starck svelare la sua nuova creazione e permettere a tutti quelli che hanno partecipato di ottenere una visione intrigante del funzionamento della sua mente innegabilmente geniale.

1. La creatività è un duro lavoro

"Vado a casa mia a Formentera, che ho avuto per 46 anni. Quando sono lì, lavoro, lavoro, lavoro notte e giorno con mia moglie, è molto noioso per lei [...] Lavoro da solo per 8-10 ore al giorno, specialmente da giugno a metà settembre e tutto è fatto durante questo tempo. Questo è il mio periodo di creatività. "

2. La creatività non è divertente

" Non è divertente creare, chiedere a una madre. È il momento migliore della tua vita ma non è divertente. È come una tossicodipendenza. Devi sapere che alla fine di agosto sono distrutto e devo andare in una clinica. Dopo questi tre mesi di lavoro, vado in clinica per riposarmi perché sono distrutto e provo dolore ovunque. Non posso prendere alcuna decisione. "

3. La pressione non è un problema

" Sono a prova di pressione. È impossibile fare pressione su di me. Sono la persona più libera del mondo. Ma quando progredisci, fai sempre meglio, sempre meglio. Quando inizi a migliorare è molto difficile continuare. "

4. Il design dovrebbe essere senza tempo

" Un designer ha il dovere di creare un design senza tempo. Per essere senza tempo, hai pensato molto al futuro, non al prossimo anno, non in due anni ma in un minimo di 20 anni. "

5. Il successo non riguarda i numeri

" Ho lavorato tutta la mia vita per rimanere il più piccolo possibile. Per me è stato possibile diventare un uomo d'affari con 400 designer che fanno affari e diventano molto ricchi. Ma non volevo questo. Due anni fa, quando c'erano 60 o 70 di noi, ho chiuso l'azienda. Ho pagato tutti e distrutto la compagnia, così ho potuto ricominciare da zero per essere sicuro di rimanere sempre il più piccolo possibile. "

6. La creatività è una cosa personale

" La creatività non è l'industria, la creatività non è l'ispirazione, è solo un ragazzo, nudo di fronte alla pagina. Ciò significa che tutto ciò che vedi è buono, sono stato io, tutto ciò che vedi è cattivo, ero io. "

7. Il design non può risolvere tutto

" Ogni volta ha il suo strumento o la sua stessa arma e ogni strumento o arma ha il suo tempo. Per la sfida che abbiamo oggi, la violenza della sfida e l'urgenza della sfida, il design non è forse lo strumento giusto per i prossimi 20 anni. "

8. Ci sono 2 tipi di design

" Ci sono due tipi di design : Utile, che salva vite e inutili, che non salva vite. Oggi il design non salva vite. Il design non ha mai salvato la vita ma prima non era così urgente. Il design al meglio può cercare di migliorare la vita. "

9. Che cos'è la felicità? I "Non so cosa sia la felicità, ma da quando ho sposato Jasmine comincio a capire."

10. Non essere mai soddisfatto

"Sono sempre deluso. A volte, perché sono molto femminile, piango quando vedo i risultati. Non vado mai in hotel o ristoranti che ho progettato perché per me sono come uno specchio che riflette tutti i miei errori, le mie debolezze. Sono sempre deluso di me stesso ".



Articoli Interessanti