15 Edifici spettacolari in cui Origami incontra l'architettura

15 Edifici spettacolari in cui Origami incontra l'architettura
Google+
Tumblr
Pinterest

Origami, un'antica arte del Giappone, è un metodo creativo di piegare la carta per sviluppare forme e forme belle. Dopo essere stato diffuso al di fuori del Giappone a metà del 1900, si è evoluto in una forma d'arte moderna, che ha ispirato artisti da tutto il mondo e da molte aree delle arti, inclusa l'architettura. I tentativi di realizzare progetti architettonici basati sul concetto di design di origami spaziano dagli edifici residenziali agli hotel, ai centri di divertimento, agli uffici, ecc., Specialmente ora che l'origami è diventato una sorta di tendenza nell'architettura contemporanea.

A sostegno di questa idea, ecco 15 fantastici edifici di tutto il mondo che riuniscono splendidamente l'arte degli origami e quella dell'architettura e del design.

Festival Hall of the Tiroler Festspiele -Erl, Austria


Questa sala da concerto angolare nera è stata progettata da Delugan Meissl Associated Architects dopo aver vinto un concorso per la progettazione del progetto nel 2007. Il nuovo Festival Hall doveva contrastare con il bianco curvo playhouse accompagna a Erl, in Austria, ma la sua forma e il suo posizionamento si riferiscono anche all'imponente ambientazione del paesaggio definita dalle formazioni rocciose nella parte posteriore e alla presenza della controparte storica vicina.

Museo d'arte di Tel Aviv - Tel Aviv, Israele

Situato nel centro del complesso culturale della città, il programma per l'Art Amir Building di Tel Aviv ha posto la sfida architettonica di risolvere la tensione tra il sito stretto, triangolare e il necessità del museo per una serie di gallerie rettangolari grandi e neutre. La soluzione: sottili superfici geometriche che collegano gli angoli disparati tra le gallerie e il contesto, rifrangendo la luce naturale nelle rientranze dell'edificio semi sepolto.

Progettato da Preston Scott Cohen, Inc, il Museum of Art Amir Building di Tel Aviv è stato il vincitore del primo premio del Concorso Internazionale Herta e Paul Amir.

Museo del cioccolato Nestlé - Città del Messico, Messico

Il concetto utilizzato da Rojkind Arquitectos per progettare l'edificio è iniziato dauna forma pieghevole giocosa che è evocativa per i bambini, di un uccello a forma di origami o forse di un'astronave. Ciò che potrebbe sembrare una forma capricciosa è il frutto di diligenti esplorazioni progettuali e un'intuizione su ciò che il luogo dovrebbe esprimere. Il risultato spettacolare è fermo quanto le forme sfaccettate che lo sostengono.

Panteón Nube - Murcia, Spagna

Il Panteón Nube si trova a Murcia, in Spagna e costruito dallo studio Clavel Arquitectos è una tomba moderna, che presenta un design asimmetrico e una luce ambientale fornita dalla pietra di onice. La tomba Panteón Nube è contenuta all'interno di un guscio sfaccettato, che si rivela quando le porte vengono ruotate aperte. Tuttavia, le porte a zig zag di questo mausoleo possono essere aperte solo in un ordine specifico che solo il proprietario conosce. Facendo questo, gli architetti volevano riferirsi al mistero che circonda la morte.

Klein Bottle House - Rye, Victoria, Australia


Progettata da McBride Charles Ryan, questa casa vacanze è situata in dune di sabbia molto alberate direttamente dietro la 16a spiaggia di Rye, sulla penisola di Mornington, a sole due ore da Melbourne. L'edificio si basa sull'idea della versione origami della Klein Bottle che si adattava perfettamente ai vincoli del sito. Il risultato è una forma unica e spettacolare. LLrgely acciaio incorniciato e rivestito in cemento e lamiera, incombustibile e leggero, questi materiali soddisfano rigide sovrapposizioni di fuoco.

Park Pavilion - Cuenca, Spagna

Progettato da Moneo Brock Studio, questo padiglione chiuso e il parco circostante è situato in un sito di 35 acri circondato dai fiumi Júcar e Moscas e dalla storica città spagnola di Cuenca. Composto da 23 moduli pentagonali che formano insieme una rete strutturale, questo padiglione in acciaio e vetro affronta il rapporto tra la bellezza naturale del paesaggio e il tessuto urbano adiacente.

Complesso del Museo di Karuizawa - Nagano, Giappone practice Pratica di architettura basata a Tokyo L'atelier di yasui hideo ha progettato il Karuizawa Museum Complex a Nagano-Ken, in Giappone, cercando di ottenere un contrasto visivo dalla struttura curvilinea attingendo al tradizionale artigianato degli origami. Adagiato a terra, l'edificio a un livello mostra una serie di pieghe e pieghe nella sua forma complessiva. La superficie sfaccettata crea una topografia a sé stante, facendo riferimento alle cime rotolanti della circostante montagna Yatsugatake, mentre le finestre triangolari raggruppate attorno alla facciata sud forniscono un livello di trasparenza per bilanciare la natura solida dell'esterno in titanio.

Progetto integrato -

Shanghai, Cina Questa installazione temporanea e interattiva progettata da HHD_FUN

si è basata sul concetto di "sistemi complessi" in grado di osservare, percepire e ricercare il nostro mondo vivente, la società e la biologia. Abbandonando la metodologia di progettazione architettonica tradizionale e utilizzando questo algoritmo computazionale, gli artisti (architetti) cercano di sfidare il tradizionale metodo top-downdesign. Connettere la logica dell'algoritmo e il suo processo di esecuzione con l'architettura fisica può generare risultati imprevisti. Per visualizzare questi risultati, i dati digitali generati sono incorporati nelle proiezioni di Google Earth.Centro per le tecnologie energetiche sostenibili -

Ningbo, Cina La Nottingham University ha aperto un nuovo campus a Ningbo, in Cina: il Centro per le tecnologie energetiche sostenibili (CSET). L'edificio è stato progettato da Mario Cucinella Architects per ridurre al minimo l'impatto ambientale promuovendo l'efficienza energetica, generando la propria energia da fonti rinnovabili, immagazzinando l'acqua piovana e riutilizzando l'acqua grigia, ove appropriato. Si intende che questo edificio non richiederà sistemi di riscaldamento o raffreddamento convenzionali e che i fabbisogni di energia residua saranno soddisfatti da fonti rinnovabili.

L'edificio è concepito come un faro, visibile da tutto il campus. La torre avvolta in stampe di vetro stampato e distorce come una lanterna cinese creando molte facciate diverse e una pelle uniforme che brillerà di giorno, mentre di notte alcuni pannelli completamente vetrati diventeranno trasparenti.

Origami House -

Barcellona, ​​Spagna Questa incredibile casa a Barcellona, ​​Spagna, chiamata AA House, è stata progettata da OAB traendo ispirazione dalla geometria e dal design semplice degli stili di origami giapponesi. I tetti e i padiglioni sono fatti per essere così nitidi e rivolti in direzioni diverse. Questa casa è anche dipinta completamente in tonalità di bianco creando alcune illusioni spaziose per il look di casa.

Cappella delle Deaconesse di St. Loup -

Hôpital de St-Loup, Svizzera L'architetto e l'architetto locale Danilo Mondada hanno ricevuto nel 2007 il contratto per rinnovare la casa madre della Comunità di Deaconess di St-Loup.

Costruito direttamente a terra, la nuova cappella si fonde sottilmente e delicatamente con il paesaggio. Interpretando la disposizione tradizionale delle chiese protestanti, il design crea uno spazio le cui dimensioni orizzontali e verticali variano attraverso una serie di pieghe origami, che danno ritmo all'interior ed all'edificio.

Estacao Oriente - Lisbona, Portogallo

La stazione di Lisbona Orient, uno dei principali snodi di trasporto di Lisbona, in Portogallo e una delle stazioni più grandi del mondo, è stata costruita per la fiera mondiale Expo '98 a Parque das Nações, dove si trova.

Progettato dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava, ben noto per i disegni che sono spesso radicati in modelli e forme naturali, in particolare la vita di mare e gli uccelli, la stazione ha una notevole somiglianza con tali forme, così come la precedente Allen Lambert Galleria dell'architetto all'interno del Brookfield di Toronto Posto.

Sede centrale di Barclays - Parigi, Francia

Gran parte del progetto di questo edificio è stato influenzato dalla posizione insolita del sito (su una striscia larga 20 metri sul viale e un'estensione nella parte posteriore, tra due giardini del cortile), che ha portato gli architetti di Manuelle Gautrand Architecture a sviluppare un progetto che avrebbe abbracciato e sfruttato la vista e immerso nella luce naturale. Una vetrina emblematica dell'edificio: la facciata principale è in gran parte di vetro, parzialmente coperta da una seconda pelle di motivi in ​​marmo serigrafato. L'effetto renderizzato è un enorme origami e la vista di questo delicato marmo piegato può essere goduta sia dall'esterno che dall'interno dell'edificio.

Helios House - Los Angeles, Stati Uniti d'America

L'Helios House è una stazione di servizio a Los Angeles, che poco dopo la sua costruzione nel 2007 è diventata un punto di riferimento della città. Progettato da Office dA a Boston e Johnston Marklee Architects a Los Angeles con lo scopo di reinventare il design della stazione di servizio standard, è dotato anche di speciali caratteristiche verdi: il tetto, che è a prova di tiraggio e raccoglie l'acqua dall'irrigazione, è formato da triangoli realizzati da acciaio inossidabile riciclato e contiene cactus e 90 pannelli solari, che riduce il consumo energetico della stazione del 16%.

Edificio del Dipartimento della Salute - Bilbao, Spagna

L'impressionante esterno in vetro di questo edificio del Dipartimento della Salute a Bilbao, in Spagna, è il modo in cui i progettisti di Coll-Barreau Arquitectos hanno risposto al codice restrittivo della città che richiede battute d'arresto a gradini per tutti gli edifici a più piani lungo le sue strade principali. Il risultato è stato questo ibrido accattivante che aumenta l'efficienza energetica della struttura oltre a farlo risaltare sul viale. Questo progetto presenta anche due importanti vantaggi pratici: il rumore proveniente dal viale occupato è notevolmente ridotto e il guadagno di calore solare viene ridotto tramite la riduzione della radiazione e un sistema di pareti traspiranti.



Articoli Interessanti